lunedì 5 settembre 2011

Comunicare, da sempre una necessità dell’uomo

Un interessante articolo open source che ognuno può mettere nel proprio blog!

Con il continuo sviluppo di social network, di
telefonini sempre più evoluti, del web in genere e di tutti i mezzi di
comunicazione che caratterizza la nostra epoca, non si può fare a meno
di affermare che la comunicazione, in tutte le sue espressioni, riveste
un ruolo di sempre più primaria importanza in tutti gli ambiti della
nostra vita, da quello lavorativo a quello privato. Non a caso si sono
moltiplicate, negli ultimi anni, le figure esperte in ambiti diversi
della comunicazione, dal mediatore civile all’addetto al custumer care, tutti ruoli diversi ma che hanno la comunicazione come base comune.

Certamente
la comunicazione è sempre stata un’esigenza dell’uomo, anche se magari
nel tempo si è evoluta in diverse forme e grazie a diversi strumenti, e
nel corso della sua storia l’uomo ha saputo affinare le proprie capacità
comunicative in vari modi: in primo luogo dando vita alla comunicazione
verbale, che ci distingue più di ogni altra cosa da ogni altra specie
vivente, poi con la nascita della scrittura e di tutte le forme di
comunicazione che sono nate nel tempo e che sono giunte sino a noi,
dall’arte al cinema, dal giornalismo alla posta elettronica. Tracciare
una storia della comunicazione umana, mettendo in evidenza anche solo le
tappe fondamentali di questa evoluzione, sarebbe un’impresa quantomeno
ardua, considerando soprattutto il fatto che si tratta di una materia in
continuo sviluppo e cambiamento, soprattutto negli ultimi tempi. Perché
se è vero che la comunicazione ha sempre fatto parte della vita
dell’uomo, d’altra parte è anche vero che nell’epoca e nella società in
cui viviamo l’accento sulla comunicazione, in tutte le sue varianti,
sembra essere posto con sempre maggiore convinzione e veemenza. Il
successo riscosso dalle facoltà, dai corsi e dai master in comunicazione
offerti dalle università e da altri enti è solo una dimostrazione di
quanto la comunicazione stia diventando sempre di più non solo una
necessità dell’essere umano, ma una materia da approfondire e studiare,
un ambito che richiede l’intervento di figure specializzate e
competenti, dei veri e propri esperti che sappiano trattare la materia e
sviscerarla in tutte le sue componenti.

Ma basta guardarsi in
giro per capire come la comunicazione, o perlomeno il tentativo di
comunicare, sia diventata una questione sempre più all’ordine del giorno
per molti di noi. La richiesta sempre maggiore di figure esperte in
comunicazione, dagli specialisti delle pubbliche relazioni
ai consulenti di comunicazione, è certamente un forte indice del vento
che sta tirando, ma quello che maggiormente ci dà il polso della
situazione è probabilmente il proliferare di diversi e sempre più
evoluti mezzi di comunicazione. I mezzi di comunicazione si sono
moltiplicati e diffusi moltissimo rispetto ad un passato non troppo
remoto, grazie soprattutto allo sviluppo del web, che permette di
mettersi in contatto con il resto del mondo in tempi brevi e in un modo
accessibile a quasi tutti. Accanto ai nuovi mezzi di comunicazione,
email, facebook, twitter e altri tipi di blog e social network
continuano a sopravvivere anche i “vecchi” mezzi di comunicazione, come i
giornali, la televisione e la radio, in un bombardamento mediatico che
non ha precedenti nella storia dell’uomo. Attenzione però: avere a
disposizione tanti mezzi di comunicazione non significa automaticamente
saper comunicare, o farlo in maniera reale. Perché se è vero che le
possibilità di comunicare sono aumentate, è anche vero che sta a noi
usare questi mezzi per cercare di stabilire un contatto reale con le
altre persone, e non solo virtuale.

Informazioni sull'Autore

Articolo a cura di Francesca Tessarollo
Prima Posizione Srl

Fonte: Article-Marketing.it

Nessun commento:

Posta un commento