domenica 7 agosto 2011

La poesia non è mai stata abbastanza

Il sereno indugia ancora ad aleggiare nella mia anima.
Pensieri e ricordi fino ad ora sono distanti a un'oasi di pace.
Nemmeno nel silenzio irreale di una stanza riesco a liberare i miei
sogni, se quello che cerco e sprofondato nel dolore.
Ma lasciare che la malinconia, la delusione diventi unico padrone
dispotico della propria esistenza, non è possibile, l'anima ha bisogno
di nuova linfa, del bagliore che nella discesa di un tramonto regala altra
energia per ricominciare.
Ora lasciatemi contemplare nella quiete e nell'attesa i miei sogni, perché dentro a essi, la poesia non è mai stata abbastanza.



Gianluca Scintu

Nessun commento:

Posta un commento