venerdì 10 dicembre 2010

Assente

Assente
e’ l’orizzonte senza di te,
che guardavamo insieme
Ricordi come era profondo
il colore di un sole all’imbrunire
in quell’attimo tu tenevi
la mia mano e senza parola alcuna
gia’ eravamo una sola cosa
Ad ogni solstizio con esso una nuova
alba e l’amore cullava le nostre vite,
perche’ hai fermato tutto questo?
Non capisci che dentro di me sei
ancora l’inganno il fiore piu’ bello
hai distrutto la mia libetra’
quanta angoscia palpita nella mia anima
lasciami io non riesco a dimenticarti
quello che sento per te e’ ancora
un amore puro.

Gianluca Scintu

Nessun commento:

Posta un commento